A.M.O.R. notizie

informazioni e novità riguardo ad eventi e pubblicazioni

Soggiorno Assistito GIUGNO 2013


Soggiorno Estivo  Assistito 
DA SABATO 29 GIUGNO a SABATO 20 LUGLIO 2013
COMMEZZADURA - VAL di SOLE – Trento

Durante il soggiorno saranno presenti:

  • una fisioterapista respiratoria, a turno di una settimana ciascuna,assisteranno i  partecipanti   in ciò che riguarda la parte respiratoria, ossigenoterapia e ventiloterapia.
  • infermieri/e, a turno di una settimana ciascuno, assisteranno i partecipanti per ciò che riguarda la parte infermieristica
  • un medico è presente nella località, l’ospedale più vicino è a Cles.

I documenti per l’iscrizione al soggiorno (modulo iscrizione, esami richiesti, regolamento, modalità di pagamento)  verranno inviati ai richiedenti.

Per qualsiasi informazione telefonare in segreteria 02.66104061  Nuovo numero di fax 02.42101652 
nei giorni di  lunedì, mercoledì, venerdì  dalle ore 9 alle ore 13 al numero   
oppure via mail all’indirizzo amor.associazione@libero.it 

 Scarica QUI il depliant illustrativo 
 

Giugno mese dello Screening di controllo


Quanto ossigeno c’è nel tuo sangue?? Come stanno i tuoi polmoni?

ESAME DELLA SATURIMETRIA

Mercoledì 12 giugno 2013 – dalle ore 9 alle ore 17
Presso l’ingresso pedonale Ospedale di Niguarda

Giovedì 13 giugno 2013 – dalle ore 9 alle ore 17
Presso l’ingresso di VILLA MARELLI viale Zara 81


 Scarica QUI la scheda informativa sull’evento

 

Socio per 12 mesi

Sei una persona in ossigenoterapia e/o ventiloterapia?

Compila il riquadro con tutti i tuoi dati 
e rimandalo via mail all’inirizzo info@associamor.com.

Ti faremo avere nostro materiale informativo e
diventerai socio A.M.O.R gratuitamente, per un anno.
 

 Scarica il modulo in formato PDF
 Scarica il modulo in formato DOCX

5×1000 all’ A.M.O.R.

Per continuare a… respirare la vita

destina il tuo 5×1000 all’ A.M.O.R. nella sezione “Volontariato”

Codice Fiscale 97035230156

L’A.M.O.R. ai “Lions Days”

2555 screening di saturimetria effettuati in 20 giornate

A cura di Ambrogio Pessina
Il Distretto Lions 108 IB4 (quello della Grande Milano) nei mesi di aprile e maggio 2011, ha svolto una imponente campagna per la Prevenzione della Salute, coinvolgendo i Club Lions e le Associazioni di Volontariato che si occupano dei problemi della vista, dell’udito, del diabete, dell’osteoporosi e del respiro.

L’A.M.O.R. ha partecipato a tutte le 16 manifestazioni organizzate dai Lions oltre alle 4 che ha visto coinvolto anche l’Assessorato alla Salute del Comune di Milano con la Campagna “Le Piazze della Salute”. In totale 20 partecipazioni per altrettante giornate piene con l’impegno di 12 Soci A.M.O.R. e Lions che hanno realizzato ben 2555 screening
di saturimetria. Per tutte le persone che si sono sottoposte al test, i nostri addetti, tutti opportunamente preparati,
hanno compilato un questionario predefinito e, dopo la misurazione della saturimetria, è stata rilasciata una scheda anamnestica, con indicati i risultati rilevati. A tutti è stato raccomandato di mostrare la scheda al loro medico curante affinchè egli fosse informato del valore della saturazione del proprio assistito. Le manifestazioni gestite dai Lions si sono svolte in alcuni centri commerciali ed in occasione di feste di paese, oltre ad una manifestazione all’Arena di Milano. Quelle gestite in collaborazione con il Comune di Milano, dove la parte relativa ai problemi del respiro è stata svolta dall’Istituto di Malattie Respiratorie dell’Università di Milano diretto dal Prof.Blasi, hanno trovato ospitalità su un TIR adibito ad ambulatori medici, dove la presenza dell’A.M.O.R. si è espressa attraverso un affiancamento di tipo informativo. Si è trattato di una esperienza molto faticosa ma entusiasmante, condivisa, fianco a fianco, con altre Associazioni sotto l’egida dei Lions, tutti accomunati dal motto “we serve”. I “Lions Days” sono stati una grande opportunità per constatare le notevoli capacità espresse dai Lions che hanno trovato la più completa esaltazione
in virtù del fantastico impegno profuso da tutte le altre Associazioni che hanno messo a disposizione la loro concreta collaborazione in termini operativi.
Dall’esame di tutte le schede anamnestiche effettuata dal Prof.Italo Brambilla, secondo adeguate osservazioni e tenuto conto di diversi parametri, è emerso che in 84 soggetti, pari a circa il 4% di quelli sottoposti al test , il valore della saturazione in ossigeno dell’emoglobina è risultato al di sotto del valore minimo normale.
Tenuto conto che le 70.000 persone in ossigenoterapia rappresentano poco più dell’uno per mille della popolazione italiana, lo screening da noi effettuato ha rappresentato per quelle persone comprese nel novero del 4% con i valori anomali, un utile “campanello di allarme” per una preventiva presa di coscienza di un iniziale fenomeno degenerativo
da curare con la dovuta attenzione e tempestività.

I Giorni del volontario

Seconda Mostra delle Associazioni di volontariato per farsi conoscere ed accogliere adesioni.

Page 9 of 9« First...56789